Vata dosha, chi è e cosa lo fa star bene

In questo articolo torno a parlarvi di scienza Ayurvedica! Avevamo iniziato il nostro discorso QUI nello scorso, nonchè primo articolo su questo argomento.

bigstock-Ayurveda-elements-in-linear-st-117743135-300x300Come ricorderete abbiamo detto che la scienza Ayurvedica suddivide i tipi di “costituzione” in tre categorie: ogni essere umano può appartenere al genere Vata (o Vayu), Pitta o Kapha.

In questo articolo cercherò di approfondire con voi le caratteristiche del genere Vata.

La persona con una costituzione prevalente Vata possiederà qualità fisiche e mentali che riflettono le qualità degli elementi “aria” e “spazio” (o etere), ed apparterrà alla sfera ideale del vento e di “ciò che mette in movimento le cose”. Questo che cosa significa? Ad esempio che molto spesso le persone Vata sono rapide nel parlare, nel pensare, nel muoversi.

da-Firenze-Ferragamo-celebra-la-ballerina-di-Audrey-Hepburn7
Un magnifico esempio di costituzione Vata, Audrey Hepburn

Sono persone solitamente di costituzione fisica magra ed asciutta, dita di mani e piedi sono magre e affusolate; sembrano spesso più giovani rispetto alla loro età effettiva.

Una persona Vata in salute e priva di situazioni di squilibrio è estremamente attiva, creativa e dotata di una naturale inclinazione all’espressione e alla comunicazione!

Quando al contrario il “vento” interiore di Vata soffia troppo forte, questo squilibrio genera nell’individuo stress, ansia e disturbi correlati, paranoia, disturbi dell’attenzione, problemi intestinali e un esacerbarsi della tipica sua condizione di “secchezza”. Questo è intuitivo se pensiamo che Vata governa nell’organismo tutto ciò che è movimento: dalla parola al respiro, dalla digestione all’evacuazione, dagli impulsi nervosi al ciclo mestruale…

Come abbiamo detto la persona Vata tende ad essere “secca”, e ciò significa che una cosa molto importante per lei è idratarsi correttamente; se abita in un luogo secco deve considerare l’idea di installare un umidificatore in casa. E’ importante che eviti la prolungata esposizione alle correnti d’aria.

Disturbi frequenti legati al carattere secco di Vata sono:

  • Pelle secca
  • Labbra screpolate
  • Capelli sottili e secchi/opachi
  • Stipsi
  • Artrite

Alcune tra le abitudini che aggravano Vata rendendolo squilibrato sono:

  • Fumare sigarette
  • Nutrirsi in momenti di ansia / depressione
  • Assumere cibi che aggravano Vata
  • Mangiare di corsa, non prestare attenzione a ciò che si mangia
  • Assumere alcol, caffè, tè nero
  • Non avere una routine quotidiana
  • Andare a dormire tardi la sera

Alimentazione per Vata dosha, linee guida:

La persona con una costituzione prevalente Vata dovrebbe cercare di assumere diverse bevande calde durante l’arco della giornata, fino a 1,5 litri. I pasti devono essere sempre tre, e possibilmente con una routine oraria quotidiana sempre uguale.

obama
Altro esempio di costituzione Vata, Barack Obama.

Vata è “freddo” e “secco” quindi i cibi che lo aiutano e lo pacificano sono quelli che hanno caratteristiche opposte, ovvero cibi caldi ed umidi.

E’ un’ottima abitudine per Vata dosha bere un tè di zenzero caldo prima di ogni pasto: stimolerà l’appetito ed aiuterà la digestione (che in Vata è debole e poco incisiva).

redlentilsoup_71472_16x9Le zuppe, sono un’ottima soluzione che ogni Vata dovrebbe prendere in considerazione per i propri pasti: contribuiscono con il calore e l’umidità a pacificare il dosha. Così come le zuppe vanno inseriti nella dieta latte caldo (tutti i latticini sono ammessi nella dieta di Vata), stufati, tè di erbe, torte calde con frutta, cereali caldi (se si prepara il riso preferire la varietà Basmati).

vata-tea-20-bustine-946-libro-70706Ci sono in commercio molti tè e preparati di erbe studiati appositamente per ognuno dei tre dosha. Per vata può essere ottima questa che vedete qui da fianco e che vi linko. E’ della Maharishi Ayurveda e costa 6€ circa.

Uova, pollo, pesce e tacchino sono gli alimenti proteici migliori per Vata dosha. No alle carni rosse e alle uova sode. Piselli, soia e lenticchie sono gli unici legumi adatti. La frutta secca, in particolare quella dolce è ottima per Vata dosha.

Le spezie sono tutte consentite, meglio delle altre si prestano quelle dolci e che generano calore come pepe, anice,  basilico, alloro, cardamomo, cannella, cumino, chiodi di garofano, zenzero, rafano, noce moscata etc..

Altri alimenti che sono adatti alla dieta per Vata dosha sono i frutti dolci (mango, uva) e lo yogurt dolcificato.

Decisamente no ai cibi freddi, acidi, aspri, acerbi o astringenti. Il pasto deve essere sempre consumato in una condizione serena e rilassata!

Un paio di infografiche sui cibi adatti a Vata dosha:

b64824bd07456638ce418d625422c361

7679794c33115a4d339ff5ac9044dcf7

Buone abitudini per Vata dosha, come “proteggervi”:

Le persone con costituzione prevalente Vata dovrebbero cercare di organizzare la propria vita in funzione di ridurre al minimo le situazioni che generano stress. Vata è molto cerebrale e tende a vivere dei suoi pensieri, che possono diventare anche inconcludenti e indurre all’ansia e all’insoddisfazione. La casa, gli ambienti devono essere resi allegri e sereni; largo spazio all’umorismo dai film alle compagnìe ( no a film horror e a situazioni inquietanti o “pesanti”). Ascoltate musica rilassante e praticate yoga o meditazione.

I colori più adatti di cui circondarsi sono quelli caldi: giallo, rosso, arancio. Il bianco va bene. No a nero, marrone e grigio.

Aromaterapia per Vata Dosha:

heat-oil-diffuserGli aromi (sotto forma di oli essenziali per diffusore ad esempio) adatti a Vata dosha sono caldi, dolci ed aspri:

  • basilico
  • cedro
  • cannella
  • chiodo di garofano
  • geranio
  • gelsomino
  • ginepro
  • lavanda
  • mirra
  • muschio
  • arancia
  • rosa
  • salvia

E per oggi questo è quanto, a breve inserirò gli articoli relativi agli altri due dosha, Pitta e Kapha.

Ma ditemi un po’, chi di voi ci si ritrova? Avete qualche suggerimento o esperienza personale da condividere?

 

Annunci

3 pensieri su “Vata dosha, chi è e cosa lo fa star bene

    1. Ciao Tatiana!! Spero di avere presto il tempo di scrivere anche di Pitta e ovviamente di Kapha. Grazie per i complimenti cara, sono contenta di creare contenuti che ti risultano interessanti 🙂 Un abbraccio e grazie per essere passata

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...