Dolori e Infiammazioni, fitoterapia

Erica, un’alleata per le vie urinarie

Sui prati e sui pendii rocciosi e soleggiati capita di imbattersi in bellissimi cuscini rosa. La pianta di per sé è prostrata e legnosa, spesso appare quasi “secca”, ma i suoi piccoli fiori sono di una delicatezza unica.

Stiamo parlando dell’erica ( vari nomi scientifici tutti sinonimi sono Erica carnea, Erica Herbacea, Calluna Vulgaris ).

17438799_662499727267232_9212986024248999936_n
Erica ( Erica Carnea L. / Eica Herbacea L. )

Eccola qui! La scorsa settimana mi è capitato di poterla fotografare per mostrarvela, durante un giro sul passo del Faiallo (Ge – Sv) a circa 1000 metri sul livello del mare (chi si trovasse in zona potrà ammirare l’erica in fiore proprio in questo periodo, attenzione però a scegliere una giornata inequivocabilmente soleggiata per questa gita dal momento che il passo è molto spesso avvolto dalla nebbia e rischiate di non potervi godere la vista).

L’ erica, oltre ad essere una pianta mellifera particolarmente ricercata, è una pianta officinale molto efficace per curare i disturbi legati al sistema urinario. Vescica e reni sono gli organi maggiormente interessati dall’azione benefica di questa pianta.

I principi attivi  da notare nel fitocomplesso dell’erica sono:

  • Acido Ursolico = anti infiammatorio ed anti microbico, ha azione epatoprotettiva, si sta studiando come sostanza anti tumorale, utilizzato come integratore dagli sportivi e nelle diete dimagranti (stimola intensamente la crescita muscolare e a ridurre il grasso corporeo)
  • Acidi fenolici (Gentisico, Protocatechico) = proprietà analgesiche, favoriscono la sudorazione
  • Arbutina = componente che l’erica ha in comune con l’uva ursina (di cui abbiamo parlato nell’articolo dedicato alla cistite), e che viene trasformata dal corpo in una sostanza chimica antibatterica detta idrochinone.
  • Tannini

Come possiamo utilizzarla, in concreto?

Con le sommità fiorite si può preparare un infuso, che sarà un rimedio potente in caso di:

  • calcoli renali ( meglio decotto che infuso)
  • cistite
  • uretrite
  • problemi legati alla prostata
  • necessità di eliminazione di acidi urici
  • insonnia
  • acne
  • infezioni gastro intestinali

Si possono utilizzare i fiori anche per preparare un bagno caldo, particolarmente indicato per gli sportivi o per chi abbia avuto una lunga convalescenza, in quanto l’erica stimola il tono muscolare.

erica_NG8

Se non avete modo di reperirla fresca, l’erica si può utilizzare anche sotto forma di gemmoderivato ( macerato glicerico ) Calluna Vulgaris, sempre per i disturbi dell’apparato urinario o anche per  reumatismi ed artrite.

Sotto forma di gemmoderivato l’erica è utilizzata anche in fitopediatria  ( nota fornita a onor di cronaca, no fai da te please! )

Da menzionare che l’erica (Calluna Vulgaris), corrisponde al fiore di Bach Heather.

 

Annunci

5 thoughts on “Erica, un’alleata per le vie urinarie”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...