Rubrica Botanica

L’unica farm subacquea del pianeta, il Nemo’s Garden di Noli

Oggi vi parlo del Nemo’s garden, il giardino di Nemo, l’unico progetto al mondo di coltivazione subacquea nato dall’idea dell’ imprenditore genovese Sergio Gamberini che amministra la Ocean Reef.

3.png

Una prima versione del laboratorio sottomarino è stata messa appunto 4 anni fa, con la costruzione di due “palloni” o campane d’aria in telo di plastica trasparente ancorate a circa 8/10 metri di profondità sui fondali della baia di Noli, all’interno delle quali è stato seminato del basilico, eccellente tipicità della riviera ligure.

L’idea alla base di questo progetto avvenieristico è quella di sperimentare la coltivazione sottomarina dei vegetali, attività che potrebbe essere davvero utile in termini di sostenibilità e di autonomia per quei paesi dove coltivare è un serio problema. Pensateci: dove il clima è estremo (deserti, aree gelide), dove lo spazio per l’agricoltura è insufficiente, in aree del pianeta dove il suolo è contaminato… questo sistema di ecosistemi indipendenti con temperatura costante e irrigazione idroponica data dalla naturale evaporazione potrebbe essere LA SVOLTA.

E nel mio piccolo considero anche il fatto che, germogliando e crescendo sott’acqua questi vegetali saranno anche privi di obbrobriosi pesticidi dal momento che non esistono parassiti da debellare in quelle condizioni, e che saranno forse prive anche di contaminazioni da metalli pesanti. Quindi non solo un vantaggio per chi non può coltivare ma anche per chi vorrebbe gustare cibo organoletticamente migliore!

Proprio per questo motivo da quando è iniziato il progetto moltissimi visitatori da altrettante università del mondo sono venuti in visita alla struttura, nuovi finanziatori e nuove aziende interessate per vari motivi hanno supportato con entusiasmo la sperimentazione.

underwater-farm-ocean-reef-group-3Nel corso degli anni le “bolle” sono aumentate in numero e migliorate enormemente: ora le biosfere sono cinque, costruite in vetroresina e circondate da sensori per permettere molti tipi di misurazioni. All’interno sono dotate di wifi e sul sito del Nemo’s Garden è possibile persino osservarne lo streaming in tempo reale!

Al centro della farm è stato collocato un albero della vita (una miniatura del modello di Expo 2015). Una delle biosfere è dedicata ad una casa cosmetica francese che sta sperimentando con successo la coltivazione di vaie specie vegetali; una seconda è occupata da una coltivazione di orchidee gestita da giapponesi; le altre tre sono dedicate alle piante aromatiche, alcune delle quali a scopi officinali, con il patrocinio dell’università di Pisa.

dscn5311-1

Trovo che questo progetto sia da considerare un’ eccellenza italiana, ed una dimostrazione che pensare in grande si può e si deve. Un grande passo avanti verso un pianeta più sano e sostenibile.

Per approfondire:

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...