fitoterapia

Portulaca: se la trovi sei davvero fortunato!

Oggi vi parlo della Portulaca Oleracea, un’ erba spontanea ed infestante che cresce in molte località italiane e che ha quasi un nome per ogni regione, stato e continente del mondo: portulaca (dal latino piccola porta riferito alla sacca porta semi), porcellana, piè di pollo, purslane in inglese, ma-chi-xian in cinese. Già ai tempi dell’anctico Egitto e dell’antica Grecia se ne faceva uso e la troviamo descritta con il nome di Andrachne.

E’ una pianta che per molto tempo nella cucina mediterranea è stata trascurata e dimenticata, ma che sta facendo il suo ritorno alle luci della ribalta oggi come non mai, in piena era dei super-food. Eh sì, perchè la portulaca è un super-food a tutti gli effetti! Vediamo come mai:

  • Ha livelli tra i più alti del regno vegetale di acidi grassi polinsaturi Omega3
  • Contiene acido α-linoleico
  • Ricca di mucillagine
  • Aumenta il potere coagulante del sangue
  • è un’ottima fonte di potassio e magnesio
  • Ottima fonte di proteine (per l’uomo e per gli animali)
  • Se piantata ha la capacità di depurare i terreni dai metalli pesanti e di desalinizzarli avendo la capacità di sottrarre Na+ e Cl-

6dc5b664-e869-4b92-a00b-c5e647ee1f44--food52_09-25-12-9332L’ideale è consumarne le sommità crude, da sole, in insalata o in centrifugati. Si trovano in rete moltissime ricette anche di sughi pestati o salsine. Può essere consumata anche lessa, ma questo tipo di cottura ne pregiudicherà pesantemente il contenuto di vitamine.

Portulaca oleracea 1

Quando andiamo in cerca di portulaca commestibile (non esiste solo la varietà Oleracea, ce ne sono diverse altre che non sono buone da mangiare), per poterla riconoscere dobbiamo prestare attenzione a:

  • portamento della piantina che deve essere orizzontale (le piccole foglie si diramano sul terreno a formare come una ragnatela)
  • colore del gambo che deve essere rosso come in foto
  • foglioline, che devono essere simili a quelle di una piantina grassa, “paffute”, morbide e lucide.
  • raccoglierla al mattino presto quando l’umidità della notte la rende più carnosa e gustosa

Buona caccia! Sarò felice di sapere se l’avete trovata e come l’avete provata!

 

Annunci

4 thoughts on “Portulaca: se la trovi sei davvero fortunato!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...